Statement

Ho una visione immanente del reale. Lo analizzo considerandolo nella sua molteplicità, a livello energetico e materico. Penso che nell'immanenza risieda il mistero e la bellezza dell'esistente. La scienza è il metodo esplorativo che abbiamo inventato per indagare il mondo e per agire su di esso e per ampliare le nostre visioni del mondo. Come l'arte d'altronde, con strumenti, sensibilità, modalità e scopi differenti.
Ed io le contamino.

I've an immanent vision of reality. I analyze it considering its multiplicity, at energetic and material level. I think that mystery and beauty of existent lie in immanence. science is an explorative method that we invented and discovered to investigate the word, to act on it and to expand our visions. Like as art otherwise, with different instruments, sensibility, procedures and purposes.
The thing I do is contaminate them.


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


i pallini inanellano la mia ossessività

sono stata un uovo tondo, racchiuso in un utero che mi avvolgeva come uno spazio sferico;
sono comparsa nel mondo attraverso un'apertura circolare per poi ritrovarmi su un pianeta sferoidale in orbita ellittica attorno al sole e in rotazione sul proprio asse

i pallini sono il modulo in rappresentazioni di eventi modulari come il corpo umano, che io vedo nella sua intima natura di organismo pluricellulare e che, così come il reale, è composto di molecole, atomi, quanti, fotoni…

sento una certa affinità con la tradizione delle arti cosiddette minori e tipicamente femminili: ricami, merletti, uncinetto, maglia, tombolo…

lo zero in matematica è approssimativamente un cerchio ed il simbolo dell’infinito è un cerchio ritorto

mi affascina l'idea di una schiuma quantica come substrato di tutta una realtà che, in ordini di grandezza incredibilmente piccoli, si trasforma nel luogo delle turbolenze schiumose

come tutti i neonati, il cerchio è la stato prima figura geometrica che ho riconosciuto e poi amato, individuandolo ovunque facilmente nello strano mondo che mi appariva di fronte

come nella teoria inflazionaria, l'universo talvolta mi appare un immenso frattale che cresce continuamente, costituito da molte sfere che si rigonfiano e che producono nuove sfere, che a loro volta ne generano altre

mi affascinano gli acceleratori di particelle che sono anelli

i pallini inanellano la mia ossessività




circles convoy my obsessiveness

I have been a round egg, held in an uterus that enwrapped me like a spherical space; I appared in the world throughtout a round hole to recover myself on a spheroidal planet in elliptical orbit around the sun and in rotation on its own axis

circles are the modulo in representation of modular events such as human body, that I see in its intimate nature of multicellular organism and that, like the whole reality is composed by molecules, atomies, quanti…

I feel a some kind of affinity with tradition of arts so-called minor and tipically feminine: broideries, lace, crotchet, knitting, podge…

zero in mathematics is approximately a circle and the simbol of infinitive is a circle retorted

I am fasinated by the idea of a quantic foam as a substrate of all reality that, in unbelievably little
order of magnitude, turn into the place of foamy upheavals

like all newborn, circle was the first geometric shape I recognised and loved, individuating it esily everywhere in the strange world appearing in front of me

like in inflationary theory, at times the universe appares to me an immense fractal that grows continously, costituted by several spheres that blow up and produce other new spheres, that in turn create others…

circles convoy my obsessiveness...